Mi chiamo Cristiana e sono una mamma, una moglie e una Professional Organizer.
Mi sono laureata in psicologia a Padova nel 2001 e da allora la vita ha preso mille strade che mi hanno portato qui, a scegliere di fare questo lavoro.

Sono figlia di un collezionista di antiquariato e nipote di un’accumulatrice. Alla morte di mio padre e di mia nonna ho ereditato "troppe cose care".
In 16 anni ho affrontato sette traslochi, venduto due appartamenti e mi sono dovuta liberare di una montagna di scatoloni pieni di ricordi.
Mettiamoci, poi, che amo dipingere, cucire, creare bijoux con materiale di riciclo, la moda, fare teatro… non vi potete immaginare a quanto accumulo porti tutto ciò.

In questo marasma sono nati i miei due figli a distanza di tre anni uno dall’altro e quello è stato il momento cruciale per me dove ho capito quanto l'ordine e l'organizzazione fossero non solo auspicabili, ma condizione sine qua non per la sopravvivenza.

Vi ho raccontato la mia storia, il mio "strano caso", perché ho vissuto in prima persona (e quindi vi capisco… se lo state passando anche voi) il disagio derivato dall'accumulo, la difficoltà emotiva ad abbandonare scatoloni pieni di ricordi, il disordine dei traslochi, i cambiamenti che portano l'arrivo dei figli. Quando poi queste "eccezionali" condizioni si presentano tutte insieme bisogna di sicuro crearsi o applicare delle strategie per uscire dal caos e mantenere una "sanità mentale".

Da questa situazione abbastanza ingarbugliata sono riuscita ad uscire grazie alla mia predisposizione per l'ordine, ma anche grazie alla ricerca di strategie sempre nuove ed informazioni utili per migliorare la mia organizzazione del tempo e degli spazi e vivere meglio!

Grazie all'incontro con l'APOI ho deciso di mettere a disposizione in maniera professionale le mie esperienze e competenze acquisite per aiutare chi si trova in uno stato di difficoltà organizzativa.